Tchad

Peuhl MdL 003-2

Sono medico veterinario, esperto in sicurezza alimentare nell’ambito di progetti di sviluppo in Africa subsahariana ed il Ciad lo avevo già visitato altre volte, in occasioni di brevi missioni, che non mi avevano permesso di “assaporare” appieno le bellezze del paese. Poi nel 2006, mi sono ritrovato a coordinare un progetto di sviluppo a Moundou per l’ONG COOPI e dopo un anno (a fine missione) mi sono detto che non sarei più ritornato in quel paese “così difficile”. Invece, per la convergenza d’insondabili fattori e di scelte personali, ben sette sono gli anni che alla fine ho accumulato in quel paese, chiudendo (almeno per il momento) questa esperienza nel maggio del 2015.

In questi sette anni ho potuto abbinare il lavoro e la passione per la fotografia, facilitato dall’accesso alla vita quotidiana delle comunità con cui mi relazionavo. Per questo motivo, la maggior parte delle immagini si riferisce a contesti rurali (attività di progetto,tchad_2 mercati di villaggio, artigiani, coltivatori, pastori, pescatori, etc.) che facevano parte della mia attività professionale. In generale si tratta di realtà delle regioni del sud del Paese (Logone orientale, Mandoul e Moyen Chari), anche se alcune immagini sono state prese in altre zone, come l’Hadjer Lamis, lo Chari Baguirmi e la regione del Salamat. Dopo il primo anno a Moundou (Logone occidentale), ho vissuto due anni a Maro (Moyen Chari), due anni a Doba (Logone orientale) e due anni a Sarh (Moyen Chari), per cui posso affermare di conoscere piuttosto bene il sud del paese, che mi ha sorpreso per la ricchezza e la diversità di etnie, di culture, di usi e costumi delle popolazioni che ci vivono o che vi transitano. In questo sito, ho cercato di introdurre per immagini tutti questi aspetti che, spero, sorprenderanno anche il lettore.


Iniziati Ngor 04  Tradizioni e culture a confronto

La molteplicità delle diversità etniche e culturali in Ciad è sconcertante. Pare che sul territorio vi siano rappresentate più di 200 etnie, che si caratterizzano per usi e costumi differenti. Ad ogni modo e senza entrare in dettagli di natura … (continua a leggere …)


Transumanza 65-2Nomadismo e transumanza

Il Ciad resta ancora uno Stato che conserva, dal nostro punto di vista di paese a economia sviluppata, abitudini di vita ancora ancestrali e tra queste, le pratiche del nomadismo e della transumanza sono … (continua a leggere …)


Journee femme 010Giovani popoli in cammino

Il Ciad ha un primato, quello di essere uno dei paesi al mondo con la popolazione più giovane in assoluto. Quasi il cinquanta per cento degli abitanti è rappresentato da un bambino o un giovane con … (continua a leggere …)


Brousse 06I lavori degli uomini

Il lavoro nei campi e l’allevamento costituiscono le attività principali delle popolazioni del Ciad; da esse dipende l’autonomia alimentare e quindi la loro sopravvivenza. Un raccolto andato male, una stagione … (continua a leggere …)


La parte della natura Cobe defassa 09

La fauna selvatica del Ciad è ricca e ancora abbondante, sebbene in questi ultimi anni il bracconaggio, in particolare nei confronti di elefanti e giraffe, abbia contribuito a diminuirne pesantemente gli … (continua a leggere …)


Fotografie e testi di Massimo Zecchini, ne è vietato l’uso e la riproduzione senza il permesso scritto dell’autore: massimo.zecchini@ngi.it


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...